Banner

martedì 19 agosto 2014

Cagliari capitale europea della cultura 2019?


La città di Cagliari  ha superato la prima selezione e ora è tra le sei finaliste italiane insieme a Ravenna, Siena, Perugia, Matera e Lecce. La vincitrice del girone “italiano” dovrà poi vedersela con la vincitrice dell’altro girone in gioco, quello “bulgaro”, per stabilire chi sarà La Capitale Europea della Cultura 2019. Ogni anno l’Unione Europea sceglie due Stati Membri  per ospitare una delle sue manifestazioni più prestigiose: La Capitale Europea della Cultura. Nel 2019 saranno Italia e Bulgaria a contendersi questo riconoscimento. Non sarà premiata la città più bella e ricca di monumenti, ma il territorio con maggiori potenzialità, la comunità più coinvolta, il progetto più interessante e concreto. E’ una grande sfida per Cagliari e la Sardegna tutta. E’ la possibilità di dimostrarci “affamati” di cultura sia nel proporla che nel recepirla, sia nel fruirla che nell'assimilarla nella vita di tutti i giorni. Questa sfida che vede impegnata la città di Cagliari è l’occasione che noi Sardi abbiamo di dimostrare di aver superato uno dei peggiori retaggi che ci portiamo dietro: l’incapacità di collaborare con il nostro “vicino”, l’incapacità di fare squadra e agire come una comunità coesa. Perché se c’è una cosa che l’arte fa è quella di avvicinare la gente, di superare tutte le barriere nel godimento comune dell’opera d’arte. Noi Sardi dovremo dimostrare in questa occasione di aver assimilato il concetto fondamentale che l’arte non è solo ciò che è bello, ciò che è fuori dagli schemi e geniale, ma è pure avere uno spirito positivo, curioso, uno spirito bello. Uno spirito che ci porti a vedere con occhi differenti quello che ci circonda, a vivere in un modo migliore con gli altri e ciò che ci circonda, a portare insomma un po’ di arte nella nostra vita per farci vivere tutti meglio.